La storia del calcio: quando e dove nasce?


La storia del calcio in Italia e nel Mondo: quando e dove nasce?

Se sei un appassionato dello sport più seguito al mondo, probabilmente ti sarai posto molte domande sulla storia del calcio: com’è nato? Quando è nato? Quali erano le regole e gli strumenti utilizzati nelle sue prime forme?

In questo articolo ti voglio raccontare le prime testimonianze di sport similari nel mondo che hanno portato alla nascita di questo sport, e di come si è sviluppato nel tempo fino a diventare quello che è oggi il calcio moderno. Ma prima di iniziare, vediamo insieme qualche statistica: rimarrai sorpreso nello scoprire qual è il secondo sport più popolare al mondo!

 

Quanto è seguito il calcio in Italia e nel mondo oggi?

Lo sport, in ogni parte del mondo, è sempre stato un’attività fondamentale nella vita di una persona, sia seguito che praticato. Lo si può attribuire ad una possibilità di creare collettività, piuttosto che per tenere il proprio corpo sempre allenato, in forma.

In Italia, oltre l’80% della popolazione dichiara di seguire almeno uno sport. Il calcio rimane il più popolare (seguito dal 58% della popolazione adulta), in coda al podio troviamo la Formula 1 (39% della popolazione) e la Moto GP (34% della popolazione).

Nel Mondo, il calcio detiene il primato con 3,5 miliardi di appassionati. La sorpresa di questa statistica è il secondo posto del podio occupato dal cricket, che secondo alcune stime è seguito da 2,5 miliardi di persone. Il terzo posto, quasi a parimerito con il precedente, è conquistato dalla pallacanestro.

Le prime testimonianze del calcio nel Mondo


Il primo gioco col pallone molto simile al calcio è il Kemari
. Nasce in Giappone, le prime notizie risalgono circa il XII secolo a.C., la palla utilizzata è un involucro di cuoio con all’interno una vescica di animale gonfiata. A differenza del calcio, questo sport non è competitivo ma i giocatori devono collaborare fra loro al fine di non far cadere la palla al suolo senza usare le mani. Risulta praticato anche al giorno d’oggi.

Nello stesso periodo in Cina si praticava lo Tsu-chu: il fine era quello di centrare, utilizzando solamente i piedi, un pallone di cuoio ripieno di piume e capelli femminili in uno spazio sostenuto da due canne di bambù (da qui proviene il nome che letteralmente significa: palla di cuoio calciata dal piede). Durante la dinastia Han è stato ritrovato un manuale militare che includeva lo Tsu-chu tra le esercitazioni di formazione fisica.

 

Il calcio ai tempi dell’Impero romano e della Grecia antica

Nella Grecia antica, intorno al IV secolo a.C., si praticava l’Episkyros: uno sport mai inserito tra gli olimpici dell’epoca, fondato sul lavoro di squadra. Una partita era composta da due squadre (solitamente tra i 12 e i 14 giocatori ciascuna). Il campo era delineato da una linea bianca tra le due squadre, e un’altra dietro ognuna delle due. Il gioco consisteva nel lanciarsi la palla (sferica, piccola ma dura e ripiena di lana o stoppa) finché uno dei due team retrocedesse dietro la linea alle loro spalle. Le partite potevano diventare violente, specialmente a Sparta.

Nello stesso periodo nell’Impero romano il calcio era chiamato Harapastrum (letteralmente: strappare con forza, afferrare): si giocava in un campo rettangolare delimitato da linee di contorno e da una linea centrale e consisteva nel posare la palla sulla linea di fondo campo degli avversari anche utilizzando le mani. Si usava una palla in cuoio di piccole dimensioni molto simile a quella della pallamano e ripiena di piume.

Il calcio ai tempi del medioevo

Verso la fine del Duecento si cominciava a diffondere tra le Isole britanniche il Large Football, un gioco con la palla. Nel periodo medievale questi giochi erano molto violenti, ed erano infatti espressione dell’antagonismo tra i villaggi. Una cronaca londinese del 1175 esprime la paura del popolo nei confronti della violenza che vedevano nelle partite di pallone durante il carnevale. Pertanto, il 13 aprile 1314 il Re Edoardo II ne proibisce la pratica a Londra e nei luoghi pubblici, fino ad arrivare al 1388 che, con un editto del Re Enrico V, il gioco viene messo definitivamente al bando.

Nonostante il bando, il gioco aveva ormai preso piede nei territori vicini ma soprattutto in Scozia e in Francia dove si giocava rispettivamente la Soule e il Knattleikr, giochi assai violenti. La palla da Soule era in cuoio o in vescica di maiale, riempita di crusca, fieno, muschio o crine di cavallo. Il campo da gioco poteva essere di grandezza differente e spesso ci si potevano trovare fossati, ruscelli, boschi e zone paludose. Il Knattleikr si gareggiava su campi d’erba o sul ghiaccio con una palla dura e pesante.

I Celti, invece, praticavano il cnapan (o knappan) utilizzando una palla di legno intrisa di unto di grasso animale in modo da trasformarla in una palla più viscida e sfuggente.

La storia del calcio fiorentino

storia del calcio, calcio fiorentino

Nella Firenze medicea il calcio era molto diffuso, e a quell’epoca si praticava il calcio fiorentino. Era noto come uno scontro tra partiti politici (il partito dei bianchi contro il partito dei verdi), e chi nella Piazza Santa Croce (campo di gioco ufficiale) riusciva ad accaparrarsi la vittoria si appropriava delle insegne avversarie.

Nei giorni moderni questo antico gioco è ricordato a Firenze dove eseguono ogni anno una fedele ricostruzione in costume. Altri giochi simili al calcio fiorentino avevano preso piede a Venezia e Bologna (proibito nel 1580) e a Prato nel Seicento.

Il calcio nell’età moderna

storia del calcio, fifa

Nel 1617 grazie a Giacomo Stuart ricomincia ad essere praticato il gioco del calcio, soprattutto nelle scuole (college / università inglesi). Si chiamava dribbling-game, padre sia del calcio che del rugby, di cui nacquero le prime regole. Le partite si contendevano tra due squadre di 11 o 22 giocatori e si utilizzavano sia mani che piedi. L’utilizzo di tutti gli arti creava parecchia confusione, e diede nascita ad un cambiamento delle regole con conseguente nascita della Rugby Union nel 1846.  Il primo club di football mondiale, lo Sheffield Football Club, viene fondato il 24 ottobre nel 1857 e la sua prima partita si disputò al campo Parkfield House.

Il 26 ottobre 1863, undici rappresentanti di club si trovarono presso la Free Mason’s Tavern (in Great Queen Street) per creare la prima federazione calcistica nazionale, col nome di Football Association, con lo scopo di codificare in maniera organica e omogenea il nuovo gioco.

Col passare di tutti questi anni, dal 1863, nacquero intanto altre associazioni come quella scozzese, gallese, argentina, belga, cilena, svizzera, tedesca, e tantissime altre ancora, con conseguenti partite ufficiali tra nazionali. Inoltre, questo gioco continuava a svilupparsi con nuove implementazioni, ad esempio: un nuovo tipo di schieramento in campo, nuove dimensioni del pallone, nuove regole per la figura del portiere (l’unica figura a poter toccare il pallone con le mani), l’aggiunta del fischietto come strumento di direzione di gara, l’IFAB (associazione fondata con lo scopo di far rispettare le regole del gioco e/o di modificarle), la prima porta con una rete, il calcio di rigore, eccetera.

È solo nel 21 maggio del 1904 che viene fondata, senza gli inglesi, l’associazione che noi conosciamo con l’acronimo di FIFA (Federation Internationale de Football Association) per mano di Francia, Svizzera, Olanda, Belgio, Svezia, Danimarca e Spagna. A partire dal 1905 ne entra a far parte anche l’Inghilterra.

Il calcio del futuro

Come ben saprai, il mondo sta prendendo una piega molto tecnologica negli ultimi 10 anni con l’arrivo di internet. Come molte cose, anche il calcio dovrà sbarcare su internet! Per questo motivo è nata la prima community di calcio giocato italiana!

Grazie a Goolbook potrai seguire i risultati, le classifiche e tutte le statistiche dei tornei e delle squadre (dilettantistiche o amatoriali) in cui giochi! Non sei ancora sulla piattaforma? Hai una squadra e vorresti il tuo sito web personalizzato? Dai un’occhiata alle promozioni!

 

E tu, cosa ne pensi del calcio moderno? Cosa cambieresti? Faccelo sapere con un commento sotto a questo articolo.


Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici!

2
2 points

La storia del calcio: quando e dove nasce?

Scegli un formato
Sondaggio
Votazione per determinare pareri o prendere decisioni
Storia
Testo formattato con embeds e visuals
Lista
Lista di elementi
Lista aperta
Submit your own item and vote up for the best submission
Lista votabile
Upvote or downvote to decide the best list item
Meme
Carica le tue immagini per creare memes personalizzate
Video
Youtube, Vimeo o Vine embeds
Audio
Soundcloud o Mixcloud embeds
Immagine
Foto o GIF
Gif
Formato GIF