Accadde Oggi Calcio 7 – 13 Marzo, GB of The Day #10 2016


7 Marzo, Accadde oggi nel calcio: Una Roma davvero esagerata, 4-1 ma anche 3 gol annullati..

Quando gioca l’A.S. Roma, la gente va allo stadio e ne vò ancora e ancora, cantava Brusco, rapper romano e autore di uno dei migliori inni per una squadra di calcio che si siano sentiti. E l’inno in questione citava alcuni tra gli interpreti stellari presenti in quest’annata. Emerson La Rosa che tratta la palla come fosse la sua sposa, Samuel detto il Muro o the Wall, e infine Totti, capitano di ‘sti lupacchiotti.
Goolbook ricorda il match tra una stellare Roma, che quell’anno annoverava anche un super Amantino Mancini e un Antonio Cassano incredibilmente in forma contro un Inter di tutto rispetto, con Vieri, Cruz, Adriano e Cannavaro. La partita, passata alla storia per i 3 gol annullati all’Olimpico ai giallorossi (e a rivederli neanche così irregolari), sarebbe potuta finire 7 a 1. A qualche anno di distanza Vedere un Cassano così e un Capello incredulo e sorridente e queste due rose spaziali, fa salire una nostalgia importante.

Redazione Goolbook

8 Marzo, Accadde oggi nel calcio: Festa della donna, le migliori top players

Oggi, 8 marzo 2016, festa della donna, la redazione di Goolbook omaggia le donne che si sono distinte nel mondo del calcio con eleganza e femminilità.
In italia fino Melissa Satta e Francesca Brienza, interessantissime ospiti di “Tiki Taka” ci mostrano ogni lunedì, quanto le donne, possono far parte del mondo del calcio con femminilità ed eleganza.
Ma andando in profondità ci sono storie incredibili legate alle donne nel calcio.
Abby Wambach, dopo aver conquistato i mondiali con la nazionale USA in Canada, ha sensibilizzato il mondo americano e non solo grazie ad un bacio “molto femminile”.
Manolo Gabbiadini, attaccante del Napoli, ha detto di sua sorella Melania (top player dell’ Agsm Verona e della nazionale, con 263 gol in 370 partite in partite ufficiali) “La seguivo con i miei, da bambino, e volevo essere forte come lei». Ma in Italia, con 20 anni di carriera incredibile e la conquista di una delle copertine più ambite dagli sportivi, uomini e donne senza distinzione, la numero uno rimane ancora Carolina Morace, calciatrice, allenatrice, conduttrice opinionista e avvocato. Oltre ad una caterva di gol fatti e di partite giocate.
Anche il Brasile è presente in questa classifica con la bellissima Laisa Andrioli, top player bellissima, oltre che attrice e modella e con la straordinaria Marta, Capitano e star della nazionale femminile verdeoro, che può vantare oltre agli elogi di Pelè, 5 palloni vinti e un incredibile record: l’aver impresso la orma dei suoi piedi nel tempio del calcio sudamericano, il Maracanà.
E poi Hope Solo e Alex Morgan, le più famose giocatrici americane, ma non solo, ricercatissime dagli sponsor mondiali e star sui social network.

Qui di seguito vi mostriamo una top 11 di livello assoluto, che del “tacco” fa il suo simbolo: Hope Solo, Heather Mitts, Anouk Hoogendijk, Kaylyn Kyle, Laisa Andrioli, Toni Duggan, Ali Krieger, Sidney Leroux, Erika, Alex Morgan, Christen Press.

Segui tutto il calcio femminile torinese su Goolbook

 

Redazione Goolbook

9 Marzo, Accadde oggi nel calcio: Fondazione del F.C. Internazionale

44 dissidenti, un ristorante passato poi alla storia, l’orologio di via Belotti a Milano, e un principio da difendere a spada tratta. Goolbookofhteday ricorda la nascita del “Foot-Ball Club Internazionale”. I 44 personaggi, che prima di quella sera erano tesserati all’altra società sportiva cittadina, Il Milan Football and Cricket Club, si staccarono per difendere il diritto della società nerazzurra di tesserare giocatori stranieri.
«Questa notte splendida darà i colori al nostro stemma: il nero e l’azzurro sullo sfondo d’oro delle stelle. Si chiamerà Internazionale, perché noi siamo fratelli del mondo».
Tra i soci fondatori presenti quella epica serata, vanno ricordati Giovanni Paramithiotti che fu il primo presidente ufficiale, il primo capitano Hernst Marktl ed il pittore-socio Giorgio Muggiani che scelse i colori.
Da lì in poi l’evoluzione della società ed i diversi nomi assunti (da Società Sportiva Ambrosiana ad Ambrosiana-Inter), i primi scudetti vinti (nel 1910 ed il primo scudetto con il campionato a girone unico nel 1930) e l’avvento di grandi presidenti, giocatori e bomber. Da Angelo a Massimo Moratti, da Pellegrini a Trapattoni, da Mourinho a Mancini. E poi Zanetti, Ronaldo, Vieri, Recoba, Materazzi, Moriero, Djorkaeff e chi più ne ha più ne metta, Goolbookoftheday fa un augurio all’ F.C. Internazionale per questi 108 anni pieni di storie.

Redazione Goolbook

10 Marzo, Accadde oggi nel calcio: Il derby della capitale ha un padrone, Vincenzo Montella

4 gol nel derby. Più un cucchiaio stellare da 20 metri del capitano che coglie incredibilmente impreparato, uno dei portieri più forti di tutti i tempi, Angelo “Cinghialone” Peruzzi. In totale fanno 5 gol. Manita. In un derby. Mica roba da poco. Eppure la Lazio, che a fine anno perderà il tricolore per un solo punto a favore del Milan, si reggeva su colonne del calbro di Nesta, Mihajlovic, Fernando Couto, Stankovic e Crespo. La Roma era incontenibile in quella partita e Montella un funambolo imprendibile, così, escludendo una breve parentesi legata al gol di Stankovic, la banda Capello spazza via Zaccheroni e la sua Lazio, che probabilmente da quella sera e per le notti successive, non riuscì a prendere sonno con facilità, vedendo apparire sul più bello un esultante aeroplanino Montella.

Redazione Goolbook

11 Marzo, Accadde oggi nel calcio: Tanti auguri ad Alessandro Florenzi

“Cuore di nonna! Mangia che si fredda!” oppure “Mangia che sei smagrito!”
Quante volte abbiamo sentito questa frase, soprattutto per le feste, a Natale o il giorno del nostro compleanno. Oggi la redazione di Goolbookoftheday augura buon compleanno a colui che è diventato, grazie alla sua esultanza, il cuore di nonna per eccellenza, Alessandro Florenzi. Era la prima volta che il calciatore portava la parente allo stadio e al gol segnato il suo unico incredibile pensiero era per lei. Corsa fino alla tribuna e, dopo aver camminato sulla schiena e sulla testa di qualche incredulo tifoso, arriva l’abbraccio alla nonnina. Oggi, 11 Marzo, il polivalente calciatore compie 25 anni. Ce lo immaginiamo ovviamente seduto a tavola, che cerca di divincolarsi dalla marcatura stretta di un bucatino all’amatriciana, mentre dribbla con agilità un piatto di melanzane alla parmigiana, una pentola di trippa e fagioli e un saltimbocca alla romana, fino ad esultare alzando glorioso e tronfio, una coppa gigante piena di castagnole alla romana.

12 Marzo, Accadde oggi nel calcio: Sampdoria-Torino e quel gol annullato ad Agroppi..

12 Marzo 1972. una data da dimenticare per molti tifosi del Torino. Goolbookoftheday ricorda oggi un accesissimo Sampdoria-Torino. Sono gli anni dell’omicidio Calabresi, della Dc al governo, gli anni del Bloody Sunday in Irlanda, e delle tragiche olimpiadi di Monaco. In una serie A da due punti a vittoria, i protagonisti sono il Cagliari e le due squadre torinesi, con le ultime due che duellano per lo scudetto. E poi, tra gli altri, Sala,Pulici, Bettega, Gigi Riva, Aldo Agroppi e un Marcello Lippi determinante già determinante per le sorti della Juve. Ma il vero protagonista fu l’arbitro Barbaresco che non assegnando un gol regolare di Agroppi, determinò quell’anno l’allungo e la vittoria finale dei bianconeri, che vincendo quella domenica a Bologna staccarono i granata e fecero loro il 14 scudetto, ad un punto di distacco da Toro e Milan.

Redazione Goolbook

13 Marzo, Accadde oggi nel calcio: Tanti auguri a Bruno Conti

Goolbookoftheday oggi augura buon compleanno ad un pilastro del mondiale del 1982, sicuramente uno dei più estrosi di tutta la compagine azzurra e di quel glorioso mondiale. Classe 1955, agli annali passerà con il nome di MaraZico, un mix tra i due migliori giocatori di quell’edizione, riassunti in uno unico.
Bruno Conti era un’ ala vecchio stampo, il giocatore veloce e tecnico che faceva ammattire gli statuari difensori e chi cercava di duellare con lui per fregargli il pallone. Era un calcio diverso il suo. Pelè, che qualcosa di calcio ne capiva, nel 1982 lo definì “il più forte del mondo”, Maradona lo “baccagliò” innumerevoli volte nel tentativo di portarlo a Napoli, ma lui aveva una sola maglia nella testa e nel cuore e così da Roma non si spostò mai, salvo una parentesi forzata al Genoa.
Gianni Brera, una delle firme più importanti del giornalismo italiano di lui scrisse una volta:
“Lui pattina, inventa come un ballerino invasato, è un fauno matto. Giganti altezzosi si umiliano davanti a lui, nanerottoli e pretenziosi digrignano. E lui, d’improvviso, si avvita, riprende, spinge va”.

Redazione Goolbook

Ogni giorno migliaia di giocatori si preparano ad affrontare una nuova sfida, goolbookoftheday é la rubrica dove trovare l’ispirazione e la motivazione di cui hai bisogno.
Goolbook, il software gestionale per tornei di calcio disponibile online

Goolbook ringrazia fotografi, archivi, persone che a diverso titolo hanno fornito il materiale storico, iconografico e fotografico utilizzato nelle stesure degli articoli del proprio blog e degli inserti di Goolbook of the Day.

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici!

0

Accadde Oggi Calcio 7 – 13 Marzo, GB of The Day #10 2016

Scegli un formato
Sondaggio
Votazione per determinare pareri o prendere decisioni
Storia
Testo formattato con embeds e visuals
Lista
Lista di elementi
Lista aperta
Submit your own item and vote up for the best submission
Lista votabile
Upvote or downvote to decide the best list item
Meme
Carica le tue immagini per creare memes personalizzate
Video
Youtube, Vimeo o Vine embeds
Audio
Soundcloud o Mixcloud embeds
Immagine
Foto o GIF
Gif
Formato GIF