Affari di calciomercato sfumati per poco

Colpi di calciomercato incredibili mancati davvero di pochissimo

Vi sareste mai aspettati Maradona giocare assieme a Platini e non contro oppure Ronaldinho giocare nel Torino? Ecco un elenco di affari di calciomercato vivini a diventare reali ma che non si sono concretizzati davvero per poco.

Ronaldinho un giocatore del Torino

Nell’autunno di parecchi anni fa alla società granata viene presentato un giovanissimo giocatore brasiliano. All’epoca giocatore nel Gremio viene presentato al Torino Roberto De Assis. Roberto è l’attuale procuratore di Ronaldinho (suo fratello).

Roberto si sarebbe trasferito con la famiglia a Torino a condizione che nella squadra venisse riservato un posto anche al “fratellino”. Fu proprio il Gremio a bloccare la trattativa, altrimenti Ronaldinho sarebbe probabilmente cresciuto a Torino.

Sarei potuto essere del Torino: mio fratello, giovanissimo, andò a fare un allenamento per il club granata. Quel provino avrebbe potuto cambiare la nostra vita poiché la mia famiglia era pronta a trasferirsi in Italia

Maradona alla Juventus

Cosa? Stiamo scherzando? Maradona insieme e non contro a Platini? Sembra follia ed invece fu Omar Sivori a segnalare a Boniperti un giovane argentino promettente. Correva l’anno 1982 ma fu scartato perché nonostante una grande classe viene considerato “tozzo”…

Lionel Messi al Como

Ahahaha, bella battuta. E invece no. Un giovane talento 15enne argentino fu segnalato al Como ma il ragazzino era considerato troppo gracile. In più diventava necessario sistemare in Italia tutta la sua famiglia. L’investimento di 50.000 euro sembrò quindi eccessivo ad Enrico Preziosi.

Quando ero al Como ho avuto Messi in prova per due settimane. Aveva 15 anni ed era già un fenomeno. Decidemmo di non prenderlo perchè era gracile. E, come spesso accade, qualche volta si fanno degli errori

Cristiano Ronaldo al Parma

Nel 2003 il Parma ha quasi tra le mani Cristiano Ronaldo per 11 milioni di euro. Lo Sporting Lisbona ha già confermato il trasferimento. Capita però che Ronaldo venga notato in un’amichevole da Alex Ferguson che si innamora del ragazzo e gli parla a fine partita soffiandolo letteralmente dal Parma.

Ciao Cristiano, vieni con me. Ti presento i tuoi nuovi compagni. Tu giocherai con noi.

Kakà alla Juventus

Il giocatore piaceva alla Juventus ma la risposta di Moggi fu:

Uno che si chiama Kakà non può mai giocare nella Juve

[zombify_post]

By | 2018-10-19T11:24:24+00:00 ottobre 18th, 2018|Calciomercato|0 Comments

About the Author:

Rendiamo il calcio ancora più bello. Seguici anche su Instagram: https://www.instagram.com/goolbook_official/

Leave A Comment