Chi vince il campionato in caso di parità

In caso di pareggio alla fine del campionato, chi vince?

La domanda più frequente che abbiamo ricevuto dai tifosi è su chi, in caso di pari punti, ottenga la vittoria del campionato. La vittoria del Napoli allo Stadium ha ridato morale ai partenopei e forse riaperto il campionato portandoli ad un solo punto dai bianconeri. Ecco cosa succede in caso di regolamento.

La classifica attuale vede la Juventus a 85 punti e il Napoli ad 84, la prima con 2 partite difficili, la seconda con la prossima partita con la Fiorentina.

Perché le due squadre finiscano in pareggio è sufficiente (ad esempio) che la Juventus perda uno scontro tra quelli con Inter e Napoli e il Napoli pareggi a Firenze.

In caso di pareggio a fine campionato

In caso di squadre a pari punti alla fine di un campionato i criteri di valutazione per identificare il vincitore sono quattro

Il primo parametro è quello degli scontri diretti

Per definire il vincitore del campionato si guarda il risultato degli scontri diretti. Ma in questo caso a entrambe le partite sono finite 0 – 1 generando un risultato complessivo di 1 – 1.

Chi vince il campionato in caso di parità

Il secondo parametro è quello della differenza reti

Nel caso di pareggio negli scontri diretti (i goal fuori casa non contano doppio) il criterio successivo è quello della differenza reti che al momento vede la Juventus a +58 contro un +48 del Napoli. Una differenza importante visto che mancano 4 partite alla fine del campionato.

Prossime partite Juventus:

  • Inter (trasferta)
  • Bologna (casa)
  • Roma (trasferta)
  • Verona (casa)

Prossime partite Napoli:

  • Fiorentina (trasferta)
  • Torino (casa)
  • Sampdoria (trasferta)
  • Crotone (casa)

Il terzo parametro è quello dei goal segnati

Nel caso in cui le squadre dovessero trovarsi a parti punti, con la stessa differenza reti si andrebbero a consultare il numero di goal segnati.

La Juventus ad oggi ha segnato 78 reti contro le 71 del Napoli.

Quarto e ultimo parametro è il sorteggio

Proprio così, nel caso di pareggio di tutti i precedenti valori sarà la “dea bendata” (non l’Atalanta) a cucire sul petto di una squadra piuttosto che dell’altra lo scudetto 2017 2018.

By | 2018-09-10T09:03:12+00:00 aprile 23rd, 2018|Calcio|0 Comments

About the Author:

Rendiamo il calcio ancora più bello. Seguici anche su Instagram: https://www.instagram.com/goolbook_official/

Leave A Comment