Maglia da calcio: come scegliere il numero

Il significato dei numeri delle maglie dei giocatori!

Leonardo Bonucci ha sempre puntato sul 19, giorno della nascita della moglie e numero a cui nome e cognome portano attraverso i criteri della numerologia.

Bobo Vieri ha sempre portato il 32, numero doventato sinonimo di grande attaccante.

Cristian Brocchi, grande amico di Vieri, scelse lo stesso numero per simpatia.

Fabio Quagliarella (Sampdoria) indossa il numero 27 in onore di Nicolò Galli, suo compagno nelle nazionali giovanili, morto in un incidente stradale nel 2001.

Marco Fortin, ex portiere del Cagliari, optò per il 14 visto che la pronuncia del numero, in inglese, è fonicamente uguale al suo cognome italiano.

Mohamed Salah alla Fiorentina ha giocato con il 74 per commemorare la strage di Port Said, dove persero la vita a causa dei violenti scontri all’interno dello stadio proprio 74 persone.

Riccardo Meggiorini, attaccante del Chievo Verona, ama il numero 69 per la profonda stima nei confronti di Nicky Hayden, famoso motociclista che aveva proprio il numero 69 sulla sua moto.

Giuseppe Rossi ha scelto il numero 49 per ricordare l’anno di nascita di suo padre prematuramente deceduto nel 2010.

Vincent Candela, alla Roma, prese il 32 perché unico numero libero. L’anno successivo lo cambiò ma ebbe una stagione disastrosa. Tornò allora al 32 e non lo abbandonò più.

Ivan Zamorano, all’Inter, avrebbe voluto il 9, numero però già utilizzato da Ronaldo. Trovò allora l’espediente di mettere sulla maglia il numero 1+8.

Massimo Ambrosini ha sempre portato sulla maglia il numero 23, scelto in onore del suo beniamino del basket MBA Michael Jordan.

 

Medesima scelta e stessa motivazione anche per Marco Materazzi.

Luca Toni, arrivato alla Fiorentina scelse il numero 30, per ricordare i goal segnati col Palermo in B di cui fu capocannoniere.

Zinedine Zidane, dopo aver lasciato il 21 che aveva avuto alla Juventus, passato al Real Madrid adottò il 5 in onore di Di Stefano.

Zerouali, calciatore marocchino, per richiamare il suo cognome, scelse il numero 0.

Cristiano Lucarelli, bandiera del Livorno, ha portato il 99, per richiamare l’anno di nascita del gruppo di ultras Brigate Autonome Livornesi.

Bixente Lizarazu scelse il 69 perché alto 169 centrimetri e perché nato proprio nel 1969.

Il giocatore scozzese Derek O’Riordan scelte uno stranissimo 01 come numero di maglia. Quando tornò all’Hibernian dopo l’esperienza al Celtic, trovò il 10 già utilizzato, per questo scelse un’inversione dei due numeri.

L’attaccante Massimo Marazzina, tra mille motivazioni e scelte numerologiche, ai tempi del Bologna scelse semplicemente il 41 perché il suo numero di scarpe!

E tu? Qual’è il tuo numero?

[zombify_post]

By | 2018-07-09T15:45:51+00:00 ottobre 12th, 2017|Articoli speciali redazione|0 Comments

About the Author:

Rendiamo il calcio ancora più bello. Seguici anche su Instagram: https://www.instagram.com/goolbook_official/

Leave A Comment